Home » Locale » Puglia » Claudio Menga confermato a capo dei lavoratori della conoscenza in Puglia

Claudio Menga confermato a capo dei lavoratori della conoscenza in Puglia

Il nuovo Comitato direttivo rinnova la fiducia al Segretario generale della FLC CGIL nella regione.

24/03/2014
Decrease text size Increase  text size

I lavori del 3° Congresso FLC CGIL Puglia si sono svolti il 13 marzo 2014 a Bari, presso l'Hotel Parco dei Principi; i delegati convocati erano 90 (49 donne e 41 uomini), di cui 6 "giovani" con età inferiore ai 35 anni e 7 lavoratori precari. I delegati eletti al congresso nazionale FLC CGIL sono stati 24.

La presidenza del Congresso è stata affidata a Norma De Francesco, componente della segreteria FLC CGIL di Brindisi; dell’ufficio di presidenza facevano parte Marco Galiano (Bat) e Tiziana Zapatore (Fg).
 
Prima dell’inizio dei lavori, il compagno Giuseppe Volpe ha offerto agli ospiti in sala un saluto in musica, accompagnato dalla sua fisarmonica, sulle note della canzone “Non insegnate ai bambini”, di Giorgio Gaber, mentre venivano proiettati stralci di interviste a Mario Lodi, Margherita Hack, Claudio Abbado e Tullio De Mauro.

Claudio Menga, nella sua relazione, ha affrontato complessivamente i problemi legati alla filiera della conoscenza in Puglia, aggravati, oltre che dalla profonda crisi economica, che non trova risposte adeguate nelle politiche del governo nazionale, anche da forti tassi di dispersione scolastica (molto alta la percentuale di NEET), indici di natalità estremamente bassi ed il preoccupante fenomeno della overeducation, per cui ad alte professionalità non corrispondono adeguati livelli di occupabilità.

Obiettivi prioritari per intervenire complessivamente sul sistema della conoscenza pugliese sono, per Claudio Menga, una legge regionale sulla ricerca, una legge di riordino del sistema della formazione professionale e della formazione continua, l’allineamento dell’alta formazione al sistema universitario ed un maggior coordinamento tra i diversi poli universitari, tra di loro e con l’ente regionale.

In merito alla situazione della scuola pugliese sono state proiettate slide con tabelle riepilogative dei tagli effettuati nel periodo 2008/2013; alla luce dei dati esposti, si è visto come risulti fondamentale combattere il fenomeno della dispersione scolastica, anche al fine di tutelare gli organici a fronte del calo demografico.

Leggi la relazione integrale di Claudio Menga

Dopo la relazione hanno portato i saluti al Congresso l’assessore al diritto allo studio e formazione Alba Sasso, i rappresentanti della CISL Scuola Puglia, della UIL Scuola Puglia e della Gilda Unams Puglia,il presidente dell’agenzia per il diritto allo studio universitario della regione Puglia, prof. Carlo De Santis, il Presidente di Proteo Fare Sapere Puglia, prof.ssa Franca Roca.
 
Dopo i saluti sono state proiettate delle immagini relative alla missione di Soddu Abala, nel sud dell’Etiopia, gestita da un padre missionario proveniente dalla diocesi di Bari – Bitonto; da qui provengono alcuni lavori di artigianato donati ai partecipanti al congresso .

Hanno portato il loro contributo al dibattito 16 delegati, che hanno affrontato temi di valenza regionale e nazionale, e la compagna Antonella Morga, componente della Segreteria della CGIL Puglia con delega alla formazione; il congresso si è chiuso con l'intervento di Mimmo Pantaleo, Segretario Generale FLC CGIL.

Si è proceduto, quindi, all’approvazione del documento politico e dei delegati alle istanze successive; il nuovo Comitato Direttivo della FLC CGIL Puglia risulta composto di 37 compagni/e. 

Lo stesso Comitato Direttivo si è riunito, al termine del Congresso, ed ha proceduto all'elezione del segretario generale, confermando il compagno Claudio Menga, e della nuova segreteria, composta da Angela Giannelli e Mimma Palmisano.

Congresso Puglia Conresso Puglia

Tag: puglia

Ricostruiamo Città della Scienza

Congresso nazionale CGIL

XVII Congresso CGIL

Seguici su Twitter