Home » Locale » Sicilia » FLC CGIL Sicilia: Giusto Scozzaro confermato alla guida della nostra categoria

FLC CGIL Sicilia: Giusto Scozzaro confermato alla guida della nostra categoria

Il resoconto dei lavori che si sono svolti in provincia di Catania alla presenza del Segretario generale Domenico Pantaleo.

27/03/2014
Decrease text size Increase  text size

Il congresso regionale della FLC CGIL Sicilia si è svolto il 17 e 18 marzo 2014 presso l’hotel “Capo dei Greci” in località Sant’Alessio Siculo in provincia di Messina sulla costa Jonica a pochi chilometri da Taormina.

Si è arrivati ad una platea congressuale di 130 delegate e delegati, dopo 253 assemblee e 9 congressi provinciali che hanno visto la partecipazione di 23.335 lavoratrici e lavoratori, 8072 iscritte ed iscritti, pari al 58,52% degli aventi diritto. Il documento “Il lavoro decide il futuro” ha ottenuto 7942 voti, pari al 99,23% mentre “il sindacato è un’altra cosa” ha ottenuto 62 voti pari allo 0,77%.

I congressi provinciali hanno confermato nella maggior parte dei casi i segretari uscenti tranne a Ragusa dove il compagno Adriano Rizza è subentrato a Salvatore Brullo alla guida della federazione di categoria e a Trapani dove Ignazio Messana è stato eletto segretario generale al posto di Giuseppe Lo Piano.

Al congresso regionale hanno partecipato Domenico Pantaleo, segretario generale FLC CGIL e Monica Genovese, segretaria regionale CGIL Sicilia.

Sono intervenuti il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Maria Luisa Altomonte, il rettore di Catania e coordinatore dei rettori siciliani, magnifico Giacomo Pignataro, il segretario generale della Cisl scuola siciliana, il segretario generale regionale della UIL – RUA, il Presidente del Cenfop e i segretari generali delle Camere del Lavoro di Caltagirone, Messina, Palermo e Ragusa.

Dopo l’insediamento della Presidenza del Congresso, affidata ad Adriana Drago, e la votazione delle commissioni congressuali, è intervenuto il segretario generale uscente Giusto Scozzaro per la relazione introduttiva. Una relazione appassionata densa di analisi e cifre che hanno ben rappresentato il titolo del congresso “Ora e sempre conoscenza…..per la Sicilia verso l’Europa dei popoli”.

La relazione è stata incentrata sulla crisi del lavoro e della rappresentanza, sul rapporto tra lavoro e contrattazione ed ha fatto una attenta analisi dello stato di precarietà della Conoscenza in Sicilia mettendo in evidenza tutti gli indicatori negativi; sui laureati, diplomati, qualifiche professionali, dispersione scolastica, scuola dell’infanzia, tempo scuola, calo iscrizioni all’università, sulla crisi della formazione professionale. Nella relazione è stato ben rappresentato il forte divario Nord-Sud evidenziando che esiste, anche nella Conoscenza, una questione meridionale che produce disuguaglianze che va affrontato. Tutti indicatori e cifre raccolte nel “dossier sulla Conoscenza” che è stato presentato e distribuito ai delegati, ospiti e invitati.

Nella sua relazione, Scozzaro ha presentato l’iniziativa “per un’identità dei popoli del mediterraneo solidale e multiculturale” che coinvolgerà in un progetto didattico destinato agli studenti della scuola primaria, i sindacati dell’educazione di Tunisia, Marocco e Spagna. Il progetto oltre alla FLC siciliana coinvolgerà la FLC nazionale, la CGIL nazionale e regionale.

Al congresso sono intervenuti 27 delegate e delegati di cui 15 donne e 12 uomini.

Congresso FLC CGIL SiciliaA chiusura della prima giornata è intervenuto Domenico Pantaleo, segretario generale FLC CGIL che ha messo in evidenza la crisi sociale del lavoro e la partecipazione democratica per dare ruolo al sindacato, forza e fiducia ai lavoratori.

La seconda giornata dei lavori congressuali sono continuati con il dibattito al termine del quale, prima delle conclusioni affidate alla compagna Monica Genovese, segretaria regionale Cgil Sicilia, i congressisti sono stati deliziati da Davide Santacolomba, un giovane musicista prossimo al diploma del conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo che con raffinato talento ha eseguito la “Fantasia Wanderer” di Franz Schubert e la “Sonata K27” di Domenico Scarlatti.

Dopo le conclusioni la Presidenza ha dato corso a tutti gli adempimenti congressuali attraverso la relazione della commissione verifica poteri che ha certificato la validità del Congresso, della commissione politica che ha presentato alcuni emendamenti al documento di categoria, al documento “ il lavoro decide il futuro” ed ha presentato altresì al congresso, il documento politico del 3° congresso della FLC siciliana.
In seguito, la commissione elettorale ha presentato al congresso la sua proposta sui delegati da eleggere per le istanze superiori, del collegio dei sindaci revisori e del comitato direttivo regionale.

Il nuovo Comitato Direttivo è composto da 49 componenti (23 donne e 26 uomini) in rappresentanza dei vari territori, delle varie esperienze professionali e dei settori del variegato mondo della conoscenza, della rappresentanza di genere, dei precari, dei giovani under 35, delle sensibilità presenti dentro la nostra organizzazione. Il CD è stato eletto con 112 voti favorevoli, 2 contrari e 6 astenuti.

A seguire è stato convocato il Comitato Direttivo appena eletto che, su proposta di Monica Genovese, segretaria regionale CGIL, per conto dei centri regolatori, ha riconfermato con 40 voti favorevoli, 1 contrario, 2 astenuti, Giusto Scozzaro segretario generale della FLC siciliana. 

Tag: cgil, sicilia

Ricostruiamo Città della Scienza

Congresso nazionale CGIL

XVII Congresso CGIL

Seguici su Twitter